Cura dell’apnea notturna

L’apnea notturna, di cui possono soffrire sia pazienti obesi che bambini affetti da tonsillite, è difficile da diagnosticare ed ha come conseguenza una scarsa qualità del sonno. Esistono due tipologie di apnea: quella ostruttiva e quella centrale. La prima ha come causa l’ostruzione delle vie nasali, mentre la seconda trova come fattore scatenante i centri encefalici che controllano la respirazione durante la fase del sonno. In entrambi i casi è fondamentale intervenire preventivamente per evitare danni celebrali anche irreversibili. Il DOTT. MAGNO CARLO esegue visite specializzate ai suoi pazienti per diagnosticare l’apnea notturna, classificarla tra ostruttiva o centrale e individuarne la cura adeguata.